Una sorpresa preziosa nel Monferrato